BIM&Digital Award 2018

Dopo il successo di  BIM&DIGITAL Awards 2017,  SAIE e DIGITAL&BIM Italia lanciano la seconda edizione  del concorso, che rientra nell’ambito di SAIE in programma a Bologna, dal 17 al 20 ottobre 2018, organizzato da SENAF.

L’obiettivo del concorso è far conoscere, da un lato, i progetti e le opere che sfruttano le innovazioni digitali ed in particolare BIM al fine di migliorare le performance e rendere più efficace il processo di progettazione, realizzazione e manutenzione; dall’altro per premiare aziende, start-up, imprese che hanno promosso nuovi strumenti digitaliche rendano più efficace il processo di rilievo, restituzione e visione, di  progettazione, realizzazione e manutenzione in particolar modo per gli interventi di recupero e restauro e che possano operare in ambiente BIM.

Il concorso si articola in sette categorie (come da bando allegato) ed è destinato a: Progettisti, Architetti, Ingegneri, Società di ingegneria, Aziende di servizio pubblico, Università, Enti di ricerca, Start-up e Aziende che espongono a SAIE.

I progetti saranno esaminati da una giuria di esperti provenienti sia dal mondo accademico – universitario che dal mondo delle professioni.

La Giuria selezionerà, in prima istanza, una rosa di progetti finalisti;in seguito, da questo elenco saranno nominati fino a tre vincitori per categoria. I vincitori saranno proclamati nel pomeriggio del 17 ottobre all’interno di Digital&BIM. La Giuria potrà, inoltre, menzionare ulteriori progetti che si siano distinti per particolari caratteristiche di innovatività e originalità.

La data ultima per inviare le candidature è il 17 settembre!

Testo di Simone Garagnani, pubblicato Martedì 31 Luglio 2018 at 10:53 am.

BIM Foundation al XXV Salone del Restauro di Ferrara 2018

XXV Salone del restauro di Ferrara

Simone Garagnani e Giacomo Bergonzoni saranno presenti al tavolo tematico organizzato da Assorestauro H-BIM: interazioni e modellazione per il patrimonio storico, presso la sala Massari del padiglione 4 di Ferrara Fiere, il prossimo 21 marzo 2018. Il tavolo si svolgerà nell'ambito del XXV Salone Internazionale del Restauro di Ferrara, dove professionisti e ricercatori metteranno in campo le proprie competenze e casi studio pratici per aprire un dibattito sui metodi e sull’applicabilità dello strumento BIM per il restauro e la gestione del patrimonio costruito.

Il programma di tentativo è strutturato come segue:

Ore 14:00: Interazioni tra tecniche di rilievo Laser Scanner e Modellazione BIM per gli edifici storici
Alberto Raschieri

Ore 14:10: Aspetti di metodo e contrattuali per una Stazione Appaltante orientata al BIM su edifici di interesse storico
Francesco Ruperto, Coordinatore scientifico Master BIM La Sapienza Roma

Ore 14.30: Aspetti fondamentali dell’implementazione BIM in uno studio di progettazione. Presentazione dei casi studio di Open Project soffermandosi maggiormente sui progetti BIM sull’esistente e di restauro, in particolare l’intervento nella Pinacoteca di Cento
Giacomo Bergonzoni e Fabrizio Sampietro, Open Project

Ore 14:50: “Dal costruito al BIM storico - Tecniche e metodi per la modellazione informativa del patrimonio esistente”
Simone Garagnani , Università di Bologna e Bim Foundation

Ore 15:20: Coffee Break

Ore 15:40: Leica Geosystems + Autodesk = BLK360 + Recap Pro Mobile. Alleanza strategica nella gestione del processo BIM
Simone Oppici, Leica/Autodesk

Ore 16:10: La trasformazione del rilievo laser scanner
Giuseppe Boselli, Geogrà

Ore 16.30: Andrea Giordano, Università di Padova

Ore 17:00: “Rilievo Laser scanner 3D applicato all’analisi della distorsione dei Beni Culturali: casi studio”
Luca Ercolin, Zenith ingegneria

Ore 17:20: Tavola Rotonda

Testo di Simone Garagnani, pubblicato Giovedì 15 Marzo 2018 at 4:43 pm.

BIM Foundation a Digital&BIM Italia 2017

Digital&BIM ItaliaSi è conclusa lo scorso venerdì 20 ottobre la prima edizione di Digital&BIM Italia a Bologna, il primo evento nazionale incentrato sulla digitalizzazione del settore delle costruzioni. La grande affluenza di pubblico (più di quattro mila partecipanti nelle due giornate) ha decretato il successo  delle oltre cento aziende espositrici, degli organizzatori della conferenza internazionale (articolata in cinque  sessioni sempre affollate), delle sette arene con più di quaranta incontri che hanno visto giovani professionisti partecipare attivamente insieme a più di duecentocinquanta relatori.

BIM Foundation, con il team composto da Simone Garagnani, Luisa Bravo, Giacomo Bergonzoni e Gabriele Marmiroli, ha fornito un supporto divulgativo molto ampio al pubblico presente, collaborando con IIPLE nell'area Everyday Tech e nell'arena dedicata alla prevenzione incendi mediante approccio BIM.

Testo di Simone Garagnani, pubblicato Lunedì 23 Ottobre 2017 at 12:31 pm.